Studio FAOS s.a.s.
consulenza di direzione ed
organizzazione aziendale
scarica la brochure

ISO 22301 Business continuity

ISO 22301 Business Continuity: come arrestare una catena di eventi dannosi

Per Continuità Operativa (in inglese Business Continuity) si intende la capacità di un’azienda - privata o pubblica - di poter continuare ad realizzare il proprio prodotto o servizio a seguito di una catena di eventi dannosi, o anche solo un incidente, a cui potenzialmente può essere esposta l’organizzazione.

In alcuni settori (es: Produzione in serie, Automotive, Servizi di interesse pubblico, ecc.) diviene cruciale poter "soppesare" le componenti di rischio legate allo svolgimento dell'esercizio dell’attività, cogliendo in anticipo questi fattori o eventi che per la loro natura straordinaria sfuggono al controllo del processo organizzativo aziendale.

Questo processo si realizza attraverso l'analisi dell'impatto sull’attività di un potenziale evento critico (scenari "what if" o "cosa accadrebbe se …") e la predisposizione di un piano di continuità operativa, o Business Continuity Plan, che contenga le informazioni: il "peso" del rischio, le azioni da intraprendere in caso di crisi, le comunicazioni, la formazione del gruppo coinvolto nell'attività di ripristino e così via.

La norma ISO 22301 è lo standard internazionale di riferimento per la gestione della Business Continuity e fornisce un modello per la gestione della continuità operativa da personalizzare sulla base profilo di rischio; l’applicazione di questo standard permette quindi all'azienda di proteggere i processi più critici dalle minacce che potrebbero causarne l’interruzione delle attività o addirittura minacciarne l'esistenza.

Perché Studio FAOS?

Perché i professionisti dello studio partecipano attivamente come membri del gruppo di lavoro della azienda (il comitato di crisi) per fornire non solo gli strumenti della norma ISO 22301 ma anche spunti di riflessione, nozioni, scenari e così via, per la predisposizione del piano di continuità operativa.