Studio FAOS s.a.s.
consulenza di direzione ed
organizzazione aziendale
scarica la brochure

Gap Analisisys ISO 37001 Anti Corruzione

ISO 37001: Sistema Gestione Prevenzione Corruzione

La crescente attenzione della comunità internazionale al fenomeno della corruzione ha spinto molte aziende a ricercare prassi di correttezza, trasparenza ed integrità nel proprio business, per le ricadute sulla proprio immagine che comporta un eventuale reato. La corruzione infatti, oltre a rappresentare un costo sociale per l'intera comunità, piò raffigurare anche un rilevante costo per l'impresa, sia per il rischio che comporta per la continuità dell'attività, e sia per l'influenza negativa sulla reputazione e l'immagine della azienda.

La norma ISO 37001 è il primo standard internazionale che fornisce una linea guida alle organizzazioni per implementaremisure efficaci per prevenire la corruzione nelle attività aziendali e lungo l'intera catena di fornitura. Lo standard riflette infatti le "best practice" internazionali che si possono applicare alle organizzazioni di qualsiasi dimensione e settore.

L’implementazione di un sistema di gestione anticorruzione (in inglese anti-bribery management system) può essere agevolato dalla presenza di un sistema qualità ISO 9001, con cui condivide la struttura di applicazione e può essere parte sia del «Modello di Organizzazione e Gestione» adottato ai sensi del D. Lgs. 231/2001 che, per le aziende a controllo pubblico, di "piani di prevenzione della corruzione" ai sensi della Legge 190/2012.

La possibilità di sottoporre il sistema di gestione a certificazione da parte di un Organismo indipendente rappresenta un "plus" che attesta la validità della personalizzazione dei principi generali della norma alle necessità specifiche di ogni azienda.

ISO 37001: Gestione Prevenzione Corruzione

Perché Studio FAOS?

Perché studio FAOS effettua una prima gap analisys per valutare quali prassi anti corruzione “di fatto” possono essere già presenti in azienda a seguito dello sviluppo di altri sistemi o modelli (ISO 9001, MOG 231, procedure abituali, ecc.) per ricercare il giusto equilibrio fra il controllo dei processi aziendali ed il mantenimento di efficienza nella propria attività, risultato che può essere certificato da un Organismo indipendente.